21 apr

COVID19 – ANALISI DEI GRAFICI DI ANDAMENTO DEL CONTAGIO PER MACROZONE IN ITALIA

Con l’analisi dei seguenti grafici allegati aggiornati al 21.04.2020 si vuole motivare perché la fase del terrore deve ormai cedere il passo a quella della responsabilità e dell’attenzione.

1° grafico: è rappresentato il numero di contagi per numero di abitanti (es. il Lazio ha ad oggi 20 aprile, 1 contagiato ogni 1.011 abitanti).

2° grafico: è rappresentato l’andamento dei contagi totali nel tempo per macrozone rapportato al numero di abitanti della macrozona.

E’ evidentissima la netta diversificazione dell’evoluzione del contagio da covid19 nel Paese.
Sia nella percentuale del numero dei contagi rapportati alla popolazione delle macroaree, sia rispetto all’inclinazione della curva ancor assai accentuata nella macroarea zona 1 (NORD) e quasi appiattita nella macrozona 3 (SUD).
Il contagio procede in modo del tutto differente nel Paese e pertanto l’Italia deve necessariamente essere suddivisa in macrozone per la fase 2 di ripartenza.

Allora tutta la zona 3 (in verde) dovrebbe ripartire prima possibile, io direi subito, sboccando con le precauzioni che ormai ben conosciamo quasi tutte le attivita’ (tornando in pratica al primo dpcm), mentre le altre zone dovranno aspettare.

3° grafico: è rappresentata suddivisione grafica dell’Italia in Macrozone in cui si evidenzia graficamente il confine (LINEA NERA) tra le regioni della zona 3 pronta per la fase 2 dal resto d’Italia che dovrà attendere.

4° grafico: è rappresentato l’andamento dei nuovi contagi nel tempo in Italia.

5° grafico: è rappresentato l’andamento dei nuovi contagi nel tempo in Italia rapportato al numero di tamponi effettuati.

Leave a Reply